lunedì 23 maggio 2011

La Tunella Marco e Massimo Zorzettig - Grandi Vini Dalla Nuova Generazione di Viticoltori del Friuli - Firenze -


LA TUNELLA Viticoltori in Friuli  
Un’azienda giovane che guarda avanti  
nel rispetto delle tradizioni  
di una grande famiglia

La filosofia dell’azienda che conta su un team di collaboratori  consolidato, giovane e affiatato, è 
sempre orientata ad un progresso continuo, nella vigna e in cantina, senza perdere di vista le tradizioni 
di famiglia e nell’ottica di garantire un prodotto altamente qualitativo senza per questo rinunciare ai 
caratteri di tipicità. 
Nell’ottica del “fare poco per fare meglio” con la vendemmia 1999  è nata l’idea con l’enotecnico 
Luigino di proporre qualcosa di personale frutto delle esperienze maturate individuando degli 
appezzamenti di vigneti con ceppi vecchi, situati in zona collinare,  riccamente esposti all’azione dei 
raggi solari, che avevano dato nel corso degli ultimi anni una produzione di uva altamente qualificata. 
E’ nato così  L’ARCIONE, frutto della selezione delle migliori uve di Pignolo e Schioppettino che 
dopo un leggero appassimento matura in tonneaux di rovere francese per oltre tre anni. 
Con la vendemmia 2001 si è pensato di creare anche un bianco dolce passito da uve aromatiche che 
provengono da vigneti in cui i fattori terreno-vitigno-esposizione si integrano tra loro in perfetta 
simbiosi per esaltare al massimo le caratteristiche varietali aromatiche. E’ nato così  NOANS da 
Riesling Renano, Sauvignon e Traminer Aromatico, che dopo un appassimento delle uve di oltre dieci settimane, fermenta e si affina in acciaio. 
Orgogliosi dei risultati ottenuti, Gabriella, Massimo, Marco e Barbara, si rendono però conto che 
manca ancora uno scalino per poter proporsi sul mercato coerenti, con una nuova identità: cambiare il 
nome dell’azienda. Per tanti anni il cognome Zorzettig ha creato confusione agli occhi del consumatore considerata la presenza di cinque aziende omonime seppur con realtà e strategie proprie. Ma cambiare nome per l’azienda “Livio Zorzettig” significa soprattutto concretizzare un processo di crescita e cambiamento che ha avuto origine nei vigneti ed ha poi investito molti aspetti della produzione e della commercializzazione, allo scopo di creare una propria identità aziendale.                            AZ. AGR. LA TUNELLA : il nuovo nome (dal 1 aprile 2002) è un toponimo che indica attualmente un casale e un colle situati in prossimità dell’azienda, tra prati e vigneti immersi nel dolce paesaggio dei Colli Orientali del Friuli. La fisionomia odierna dell’azienda agricola La Tunella riassume così ben rinnovata, storia e memoria 
dell’antica “Livio Zorzettig”.
Negli ultimi anni l’azienda ha intrapreso un percorso di valorizzazione di alcuni vitigni autoctoni 
friulani di particolare pregio e qualità, considerati come la massima espressione del territorio:  tre 
bianchi -  Friulano, Ribolla Gialla (denominata Rjgialla)  e Malvasia Istriana (denominata 
Valmasìa) - e tre rossi - il Refosco dal peduncolo rosso, lo Schioppettino e il Pignolo.  
Oltre a questi vitigni indigeni vinificati in purezza l’azienda ha selezionato le migliori uve bianche per destinarle alla produzione di due importanti uvaggi autoctoni:  BIANCOSESTO - a base Friulano e Ribolla Gialla - e LALINDA - da Friulano, Malvasia Istriana e Ribolla Gialla. La fermentazione per 
entrambi viene svolta in botti di rovere di Slavonia da 30 hl., mentre la maturazione e l’affinamento 
avviene in acciaio, per preservare le caratteristiche tipiche dei vitigni di provenienza. Il Biancosesto 
viene presentato sul mercato la primavera successiva alla vendemmia, mentre Lalinda esce a un anno e mezzo dalla vendemmia.  

Massimo e Marco Zorzettig








Rjgialla - Ribolla Gialla

Schede Tecniche


Valmasia - Malvasia Istriana Secca


- Sauvignon - Pinot Grigio - Chardonnay -


Bianco Sesto - Ribolla Gialla e Friulano -

La Linda - Friulano, Ribolla Gialla e Malvasia -

Schioppettino - 


Pignolo















Cell.335.399250













Posta un commento