domenica 20 novembre 2011

QUINTA DO NOVAL - Il Porto,vino sensuale e suadente frutto delle uve coltivate sugli splendidi terrazzamenti lungo il fiume Douro, ci fa assaporare uno dei più grandi vini del Mondo e assieme ad esso un pezzo di storia Portoghese - Firenze -

A Quinta do Noval si produce Porto dal 1715

 Noval è l’unico fra i famosi “Port Houses” 
 che ha puntato  molto sull’importanza dei vigneti 



La Storia
Il Porto, vino che fa parte della storia del Portogallo; nella valle del Douro ci sono molte zone con siti 
archeologici dei tempi di Romani. 
I vigneti del Porto si trovano sulle pendici terrazzate lungo il fiume Douro, nel nord del Portogallo.
Nel 15° secolo, durante le esplorazioni c’era bisogno di vino fortificato che durasse a lungo durante i viaggi.
Il periodo d'oro per il Porto è stato il 17° secolo, che grazie all’importazione verso l’Inghilterra. 
Il trattato del 1703 fra Inghilterra e Portogallo apriva un corsia preferenziale ai vini portoghesi rispetto ai francesi. 
Per questo motivo, tanti produttori di Porto hanno nomi inglesi e tantissimi termini di Porto sono scritto in inglese. L’esportazione crebbe poi col passare degli anni e la fama del Porto è cresciuta sempre più fino ai giorni nostri.
Noval è stata la prima Azienda che prodotto la tipologia “Late Bottled Vintage” 
e la tipologia con dichiarazione di invecchiamento di 10, 20 e 40 anni.
Esperienza che successivamente anno seguito tutti gli altri produttori del Porto.
Prima del 1986 tutto il Porto doveva essere nel deposito a Villa Nova de Gaia, vicino a Oporto. Dopo invece i produttori potevano anche stoccare il Porto nelle cantine nella valle di Douro.


Vitigni
Bianchi: Malvasia Fina, Viosinho, Donzelinho, Gouveio, Codega, Rabigato
Rossi: Tinta Amarela, Tinta Barocca, Tinta Roriz, Touriga Francesca, Touriga Nacional, Tinto Cão


Vinificazione
Il Porto è un vino liquoroso, con 19-21 ° di alcool, quasi sempre dolce.
Dopo la raccolta a mano, i grappoli vengono selezionati. La pigiatura dei grappoli per il Porto importante (Porto d’annata e porto d’invecchiamento garantito) viene effettuata da uomini e donne con i loro piedi nelle lagar (bassi contenitori di granito). Per gli altri tipi di Porto viene usato la pigitura meccanica.
La fermentazione va avanti, fino al punto dolce desiderato. La fermentazione viene bloccata dall’aggiunta di alcool di vino al 77 %. Il Porto matura in barrique di 640 L.


Late Bottled Vintage UNFILTERED
Deve essere imbottigliato fra il quarto e sesto anno e Solo nelle annate di qualità superiore. Invecchia più a lungo in legno, per questo è più morbido del Vintage. Il LBV di Noval non è filtrato. Per questo in qualche annata può sviluppare un deposito leggero quando è maturo. Si consiglia di decantare il Porto. Il colore del Late Bottled Vintage è più sviluppato.



Noval Lbv 2004
Colheita
Può essere imbottigliato dopo un minimo di 7 anni. (Non esiste invece un numero massimo di anni).  Hanno sapori di frutti secchi, molto complessi e denso. E’ un prodotto raro e non sempre disponibile.
In catalogo vi è un Colheita del 1937, che è stato imbottigliato recentemente!



Colheita 1995
Quinta do Noval Viene prodotto in annate eccezionali. Invecchia per 20 mesi in botti di 640 L. Molto strutturato, complesso e raffinato. Molto più potente di Silval. Da invecchiare per 8-12 anni. Prodotto raro e ricercato

Quinta do Noval Vintage 2004 

Quinta do Noval NACIONAL

            Il monovigneto NACIONAL significa per Porto lo stesso di Château Petrus a Bordeaux e Romanee Conti a Bourgogne. Non c’è altro Porto che ha prezzi più alti o che ha più ammiratori. Il vigneto NACIONAL non è stato infettato dalla phyloxera e ha prodotto durante gli anni i Vintage più costosi e famosi. Parliamo del Vintage Nacional di 1931 e 1963. Ha una produzione di 15-20 hl/ha.
 Un vigneto eccezionale, con una produzione di 2500-3500 bottiglie, con prezzi altissimi.


I nostri Assaggi in Occasione della nostra Visita 
Nacional 2003


Nacional 1994

Nacional 1964


Video 










Cell.335.399250

Importato e Distribuito 
da 
Vino e Design 


Posta un commento